PATTO PER BARI: AL VIA AD ALTAMURA IL CANTIERE DELLA “LAGUNA DEI DINOSARI”

6 Febbraio 2019

E’ stato inaugurato ad Altamura il cantiere per gli interventi di protezione, conservazione e studio della paleosuperficie e delle impronte di dinosauro a Cava Pontrelli. La “Laguna dei Dinosauri”, così denominata per evocare il contesto climatico e geologico-paesaggistico in cui le orme si sono formate, è stata finanziata per 3 milioni e 500 mila euro dal Patto per lo sviluppo della Città metropolitana di Bari di cui 2 milioni e 900 mila euro per la valorizzazione e la fruizione dell’area e 600 mila euro per l’accessibilità e per la sistemazione della viabilità. Altri 740 mila euro sono stati stanziati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e riguarderanno la messa in sicurezza della paleosuperficie e lo studio scientifico della orme. Il completamento dei lavori è previsto nell’arco di 330 giorni.

L’investimento fatto dalla Città Metropolitana per la valorizzazione e la fruizione del sito della cava dei dinosauri è un’attività strategica per l’intero territorio metropolitano – afferma il Sindaco della Città Metropolitana di Bari Antonio Decaro. “Tutti i 41 Comuni, nell’ottica di una pianificazione turistica condivisa per la valorizzazione del nostro patrimonio storico e archeologico, hanno scelto di investire sul territorio di Altamura risorse comuni perché lo sviluppo della città di Altamura riguarda l’intero territorio anche in virtù dei nuovi scenari delineatisi con Matera 2019. Questo appuntamento, infatti, rappresenta soltanto l’inizio di un percorso che vede l’area metropolitana di Bari e la città di Matera camminare insieme verso un futuro di crescita culturale e turistica».

“Oggi diamo il via ad uno dei primi grandi cantieri finanziati con i fondi del Patto per Bari – aggiunge il vice sindaco, Michele Abbaticchio -, un’ opera che ha un indubbio valore turistico e culturale ed è la parte terminale di un viaggio che parte da Bari e va verso il cuore della Città della metropolitana passando lungo un territorio che, quest’anno, ha registrato la maggior affluenza turistica in Puglia, superando il Salento ed il Gargano”.

Last modified: 6 Febbraio 2019

Comments are closed.